• Se non ci fossero, Attilio di Giovanni e Max Paiella, bisognerebbe inventarli. E’ difficile mantenere la calma di fronte alle nuove notizie di episodi di corruzione nazionale. Grazie a questa nuova canzone sfogo possiamo liberarci da quella spiacevole sensazione di giramento di zebedei che ci pervade. Il problema è che dovremmo cantarla praticamente tutti i giorni. Dalla puntata del 24 febbraio 2010.

    Comments

    comments

  • Scrivi un commento


    Nota: La moderazione dei commenti è attiva. Questo potrebbe ritardare la pubblicazione del commento.

    4 Commenti

    • questa è meravigliosa! ma io vorrei risentire la versione paiella della canzone di Scanu. non c’è nemmeno il podcast!! come mai? postatela per favore! grazie, e.

    • Ma come farei a svegliarmi senza la canzone sfogo? Come affrontare la settimana? Come affrontare il week end? E soprattutto come affrontare le notizie dei telegiornali e dei giornali?
      Grazie ragazzi!

    • isabella scrive:

      E’ fantastica, e anche salutare, cioè, se uno avesse in mente di uscire con il forcone, dopo questo sfogo aspetta ancora qualche altro giorno…, solo qualche altro giorno, però. Politici, attenti.

    • Si inizia con l’organizzazione della corruzione e si termina con l’organizzazione del terrore (citazione di Jan Theuninck)
      Non possiamo rimanere ciechi agli sviluppi contemporanei nel cuore delle nostre “democrazie”….
      Che ha il potere reale ?

Ricerca

Calendario

febbraio: 2010
L M M G V S D
« gen   mar »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728


Rai.it

Siti Rai online: 847