• Il grande Vinicius Du Marones, indiscusso maestro internazionale nel cantare gli oggetti più tristi del mondo si cimenta con l’attualità italiana e le sue rattristanti realtà. Accompagnato alla tastiera dal maestro Cent’anni di solitudine celebra in questa puntata nientepopodimeno che il discorso post-elettorale che, in genere, imbarazza chi lo legge ma anche chi lo ascolta.

    Comments

    comments

  • Scrivi un commento


    Nota: La moderazione dei commenti è attiva. Questo potrebbe ritardare la pubblicazione del commento.

    6 Commenti

    • mariagrazia scrive:

      bravissimi da maria grazia di velletri!

    • Divertente come sempre e purtroppo anche riflessivo.
      Ciao aTutti e Grazie

    • roberto scrive:

      Perchè non proseguite al mattino ,al posto di quella sciaccuetta che viene dopo di voi??????
      Come mai le trasmissioni belle durano poco , e quelle che fanno schi……o devono portare vi spazio alle altre ????.

    • beh in effetti, lo slittamento in avanti di “Grazie per averci scelto” potevano riempirlo con qualcosa di più grazioso.
      A me manca per esempio Amnesia che mi aveva colpito moltissimo per lo stile narrativo, un presente costante, davvero interessante, che meritava a mio avviso di proseguire.

    • Qualcuno sa dirmi se si può ritrovare il pezzo di “tristeza” che aveva fatto Vinicius sul fantasmagorico “Stretto di Messina”? Me lo sono sentito alla radio, ma non avevo ancora la possibilità di ravanare il sito….

    • Giovanni scrive:

      Vinicius a San Remo !!!

Ricerca

Calendario

aprile: 2010
L M M G V S D
« mar   mag »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  


Rai.it

Siti Rai online: 847