• La Bialetti di Omegna (Piemonte), storica fabbrica delle caffettiere Moka, chiude i battenti. Lo ha annunciato l’azienda senza ancora precisare la data in cui cesseranno le produzioni. La direzione aziendale ha annunciato il trasferimento delle produzioni in un Paese dell’Est europeo. Ad oggi gli stabilimenti Bialetti danno lavoro a 120 dipendenti. Un simbolo del Paese che se ne va. Le mitiche “macchinette del caffè” vengono soppiantate dalle moderne “macchine a cialde”, forse più pratiche ma sicuramente più inquinanti.

    Fonte YouTube arakide44

    Comments

    comments

  • Scrivi un commento


    Nota: La moderazione dei commenti è attiva. Questo potrebbe ritardare la pubblicazione del commento.

    16 Commenti

    • stefania scrive:

      Le macchine a cialde sono più pratiche un piffero! E’ già la terza che butto via perchè si intasano i tubicini dell’acqua e non trovo nessuno disposto ad aggiustarla. Se poi cerchi dei pezzi di ricambio, puoi anche morire! Quindi la mia moka me la tengo ben stretta!

    • Senza contare che con una macchina a cialda o comunque simil espresso bar il numero di caffè inutili che si bevono nell’arco della giornata aumenta, visto che obiettivamente dalla voglia al caffè in tazzina passa decisamente meno tempo.
      L’abbiamo sperimentato in casa quando ci è stata regalata da una coppia di amici per il matrimonio (avvenuto dopo lunga convivenza).
      Al primo trasloco avvenuto dopo breve, l’abbiamo lasciata nello scatolone e la salute c’ha guadagnato.
      Vuoi mettere quanto salva la pigrizia????
      Senza contare che il profumo che emette la macchinetta gorgogliante ti riempie la cucina e ti fa sentire l’inizio della giornata in un modo diverso….

    • Io poi ho pensato, nell’udire per la prima volta qualche giorno fa la notizia, cosa ci scriveranno sotto? MADE IN ROMANIA? pensa che assurdo per uno dei tanti simboli del made in Italy… ma forse succede come per i vestiti, per i quali basta attaccare i bottoni in Italia per poterci attaccare la prestigiosa targhetta mentre tutto il resto del maglionico è fatto in altre parti del mondo.

    • Cristiana Rossi scrive:

      Penso che la Bialetti non abbia affatto ceduto il passo difronte alle macchine da caffè espresso, Produce infatti anche padelle, pentole etc..
      Credo invece che il suo scopo sia ridurre di molto i costi di produzione, aumentando di molto i suoi profitti a netto discapito dei lavoratori e dell’economia italiana.
      In un libero mercato questo è concesso, io mi concederò di non acquistare più un solo prodotto Bialetti, consiglio a tutti di fare lo stesso!

    • Alessandra scrive:

      Quando il caffè sale su e senti quel profumino….altro che Chanel N°5, gli fa un baffo!! I più bravi a fare il caffè con la Moka sono i napoletani, ho tante amiche che si mettono a fare la cremina con il caffè che in confronto quello del bar non sa di niente!
      Anch’io penso che la Bialetti in Romania ci sta come il cavolo a merenda :((

    • Mi dispiace per i lavoratori che perderanno il posto e mi dispiace se nelle prossime moke che comprerò ci sarà scritto made in … qualcosa di diverso dall’Italy. Io ho solo moke a casa, di varie dimensioni e non mi convertirò mai alle macchinette…il caffè si beve poco ma buono!!!

    • Io dà buon campano sono un maniaco del caffè, non si tratta di una semplice bevanda, ma di un aspetto della nostra cultura e del nostro essere. Sono cresciuto con l’aroma di caffè che usciva dalla Moka. E oggi mi vengono a dire che non sarà più italiana ma rumeno o altro, questo significa uccide (non sto esagerando) non una storica azienda, ma uno spicchio di italianità, la Bialetti è un nostro simbolo come la ferrari o la ducati e non si deve svendere. Invito tutti a non acquistare più un prodotto Bialetti! Grazie

    • Cavolo, questo e il segno piu grande che questo paese va a rotoli, se pensano che la qualita delle caffettiere sara la stessa, vuol dire che sono dei grandi imbecilli, una volta che apparra la scritta MADE in ROMANIA, perderanno tutto il mercato….

    • Come per FIAT, la mia risposta è una sola.
      Bialetti è BANDITO dalla mia esistenza. Non comprerò mai più qualcosa che abbia quel marchio.

    • Roberto scrive:

      la notizia circolava già da molto tempo, forse c’è un margine di guadagno differente che in Italia, d’altronde si sa si va dove il guadagno è migliore, i consumatori hanno un gran potere, quello di acquistare o no il prodotto.

    • Francesco L. scrive:

      Appuntato.
      Un’altra ditta che entra nella mia ‘lista nera’.
      Grazie.

    • Annalisa scrive:

      Noooo. che dispiacere!!!

    • Mi pare che l’hanno scorso qualcuno aveva parlato di una acquisizione della Bialetti da parte di un gruppo asiatico… non mi pareva est-europeo… probabilmente cinese ma si dovrebbe approfondire.
      Cin Cin e Ciao Ciao Bialetti !

    • Decisioni d’impresa a parte, giustificate se si vuole dall’ingente carico di tasse che si pagano in Italia, vorrei capire perchè se Alitalia e Fiat sono state un simbolo dell’industria Italiana da “salvare”, altrettanto non possa essere detto per la Bialetti, con conseguente intervento del nostro esimio Governo di Stato. Personalmente mi immalinconisce molto di più la chiusura della democratica Bialetti, che non la chiusura di imprese sanguisuga come Alitalia!

    • mi sembra normale!
      ed è giusto!
      brava ROMANIA!

    • Enzo Pistoia scrive:

      Spett.le Ditta BIALETTI,
      sono un Vs cliente e compro solo Caffettiere Bialetti perché ritengo che sono le migliori. Fra le Caffettiere ho 2 ” CUOR DI MOKA” 1da1 ed 1da3 tazze. La 3 tazze e’ OK, mentre quella da 1tazza, nonostante misuro sempre il livello acqua, il quantitativo del caffè “ILLY” e la fiamma medio bassa non mi da’ mai lo stesso quantitativo. Sarò pignolo, ma visto che quando lo verso non e’ mai allo stesso livello ho provato pesarlo. Risultati: <mediamente va dai 38 ai 42 gr. che va bene, ma ogni 4o5 tazze ne da 1 da 35 gr. ed 1 da 55gr. Premetto che il caffè e' Eccellente, anche gli amici dicono che e' molto buono. Comunque vorrei sapere se ci sono dei trucchi per avere più o meno lo stesso quantitativo. Sono convinto che la Vs Ditta molto seria mi possa dare una risposta, possibilmente con una mail. Ringrazio anticipatamente ed invio i miei più CORDIALI SALUTI

      Pistoia Enzo

Ricerca

Calendario

aprile: 2010
L M M G V S D
« mar   mag »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  


Rai.it

Siti Rai online: 847