• Ciao conigli !!! …Ecco il mio contributo ai “tagli alla pausa-pranzo…e…complimenti per la trasmissione !!! Abolire la pausa pranzo dei lavoratori per “redistribuirla meglio” nell’arco della giornata. È il ministro Gianfranco Rotondi, responsabile dell’Attuazione del programma del governo, a prospettarlo, ben attento però a non essere tacciato, “brunettismo”. Motivo per cui la prima mensa che chiede di chiudere non è quella di un ufficio pubblico ma quella dei parlamentari: la buvette di Montecitorio.  Magari è solo il primo passo per una nuova riorganizzazione del mondo del lavoro. Credo che ne vedremo e ne sentiremo ancora delle belle…

    Proposto da Daniele, fonte YouTube SpeedPickers

    25 novembre 2009
    Categoria: Echi dallo Stivale, Lavoro, Proposti da voi, Società 9 Commenti
  • Un’emergenza ormai diventata prassi: l’abuso del decreto legge.

     Il decreto-legge è un atto con forza di legge che il Governo ha potere di adottare «in casi straordinari di necessità e urgenza» (così recita l’art. 77 della Costituzione Italiana)

    Sebbene il potere di fare leggi dovrebbe spettare al Parlamento (in quanto depositario della funzione legislativa, vi dice qualcosa la separazione dei poteri?) il principio di necessità giustifica il fatto che il governo possa emanare atti normativi senza autorizzazione preventiva delle Camere.

    Quando fattori imprevisti impongono l’adozione indifferibile di misure straordinarie, legate ad emergenze eccezionali e imprevedibili, la necessità di provvedere (il fatto cioè che non si possa provvedere con altri strumenti “ordinari” troppo lunghi o inefficienti alla risoluzione dei problemi sorti) conferisce  potere al Governo di legiferare. Solo in seguito le Camere avallano quanto già deciso (la Costituzione italiana  impone che ciò avvenga entro 60 gg, altrimenti gli effetti del decreto decadono).

    La caratteristica fondamentale della “eccezionalità” della decretazione governativa però non è sempre stata rispettata nella storia della Repubblica, bensì il decreto-legge con il tempo è diventato un mezzo “ordinario” che in parte soppianta la stessa legge “ordinaria”. E’ l’ “abuso del decreto legge”?

    Proposto da Davide Dose (Roma)  …un caso di ‘nepotismo’… (segue nel primo commento)

    4 marzo 2009
    Categoria: Echi dallo Stivale, Proposti da voi, Società 6 Commenti

Ricerca

Calendario

novembre: 2017
L M M G V S D
« dic    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  


Rai.it

Siti Rai online: 847